venerdì 30 aprile 2010

Amici che avete mac a Milano: evitate assolutamente il negozio di corso san gottardo

Come noto sono un mac user super entusiasta. A Milano, molto vicino a casa c'è una Premium reseller Apple che si chiama CE group, con cui negli ultimi due mesi ho avuto due esperienze molto molto infelici, che voglio condividere, nella speranza di essere utile ad altri. Ognuno fa il suo gioco e tira acqua al suo mulino, va bene. Il venditore Apple deve essere un po' snob, è giusto. Però a tutto c'è un limite, e tirare acqua al proprio mulino non dovrebbe significare prendersi gioco del cliente.

Esperienza uno (un paio di mesi fa): appena acquistato il nostro meraviglioso iMac 27, vado a chiedere se il mio tuner TV usb prodotto da pinnacle - che usavo su pc - può funzionare su mac os x snow leopard. Mi dicono che assolutamente non funziona e mi suggeriscono di acquistare (a 70 euro) un nuovo tuner, che loro hanno. Scoraggiato dal prezzo, che reputavo un po' alto per la quantità di tv che vediamo, torno a casa, leggo su Internet...e ovviamente scopro che basta munirsi di software adeguato (Elgato eyeTV) e... il gioco è fatto.

Esperienza due (odierna): il nostro Uran facendo matte corse in casa ha "preso dentro" il cavo di alimentazione del portatile e lo ha strappato in due (tra l'altro era collegato, fortunatamente non si è preso la scossa). Ho telefonato, per sapere quanto costa il ricambio, e loro mi hanno risposto che costa 79 euro. Ora, il mac in questione è un po' vecchio... per cui ho chiesto "senta, è un po' caro. non esiste un alimentatore non originale e compatibile". La signorina, molto sussiegosa mi risponde "per i computer apple non esistono i prodotti compatibili!". Peccato che sia sufficiente cercare su Internet per trovare tonnellate di alimentato compatibili, con prezzi che vanno dai 24 euro in su. Ordinato su ebay, lo attendiamo con ansia.

Ora, una volta può essere ignoranza, o un caso, ma due volte secondo me fanno una prova di malafede. Soprattutto perché, se su qualcosa non sei certo, magari cartesianamente potresti sospendere il giudizio, dire "non lo so, non ne sono sicuro", piuttosto che dare come certe informazioni che vere non sono, ma che casualmente ti favoriscono... morale della favola: suggerisco di evitare questo negozio, e di rivolgersi magari a Mac@Work, in via Carducci, dove sono decisamente più gentili, competenti e onesti...

giovedì 22 aprile 2010

Il carro magico

'...cinque anni fa, durante un inverno più freddo del lato vuoto del letto di una vedova,...'

Tratta da 'Il carro magico'.
Come si fa a non adorare Joe R. Lansdale?

martedì 13 aprile 2010

Io sto con Emergency




Sabato 10 aprile militari afgani e della coalizione internazionale hanno attaccato il Centro chirurgico di Emergency a Lashkar-gah e portato via membri dello staff nazionale e internazionale. Tra questi ci sono tre cittadini italiani: Matteo Dell'Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani.
Emergency è indipendente e neutrale. Dal 1999 a oggi EMERGENCY ha curato gratuitamente oltre 2.500.000 cittadini afgani e costruito tre ospedali, un centro di maternità e una rete di 28 posti di primo soccorso.
E' necessario far sentire ad Emergency la nostra solidarietà anche perchè, in questo momento, il governo italiano non si muove come dovrebbe per i diritti di questi connazionali.
Pertanto provate ad aderire all'iniziativa: IO STO CON EMERGENCY
cliccando sul sito www.emergency.it

giovedì 1 aprile 2010

Spettacolo canino al lago

...lo scorso weekend! Speriamo bene per Pasqua, anche se le previsioni dicono piuttosto male :((